AIA MESSINA

Vai ai contenuti

Menu principale:

CI HA LASCIATI   SARO STREVA


È scomparso all’età di 97 anni, Rosario Streva, arbitro benemerito della nostra Sezione nonché associato siciliano più longevo.
Vera e propria icona della famiglia arbitrale messinese, Saro Streva era stato nominato aspirante arbitro il 23 febbraio del 1947 ed era arrivato a operare per sei stagioni (54/55 – 59/60) quale “guardalinee”alla CAN.
Benemerito dal novembre 1973, con determina del Presidente federale Artemio Franchi, è stato consigliere sezionale e istruttore dei corsi arbitri nei primi anni settanta.
Innumerevoli gli aneddoti legati alla sua persona: a tenere vivo il suo ricordo sarà, senz’altro, la memoria della sua incrollabile "fede giallorossa", che fino agli ultimi anni lo spingeva a recarsi allo stadio, con la sua tessera, divenuta quasi un “feticcio”, che prontamente gli veniva recapitata a casa o presso il celebre panificio “Solano”.
Uomo dalla battuta sempre pronta, persona socievole dal carattere forte, con lui se ne vanno un pezzo di storia e di quei valori d’un tempo, purtroppo, sempre più rari ai giorni nostri.

NOMINATI TUTTI GLI ORGANISMI NAZIONALI E I COMITATI REGIONALI


Diverse conferme e una gradita novità per la nostra Sezione dopo la riunione di sabato 9 luglio del Comitato Nazionale AIA, che ha deliberato la formazione dei vari organigrammi dei CRA e degli Organismi Nazionali. Confermati a Palermo Orazio Postorino e Stefano Alecci, in qualità rispettivamente di componente e collaboratore; Enzo Meli confermato invece al Settore Tecnico come responsabile del “Modulo regolamento, guida pratica e materiale didattico”.
Nuovo incarico per il vicepresidente Umberto Cucè, nominato referente regionale per la Sicilia nella Commissione esperti legali.
A tutti le più sincere congratulazioni e gli auguri di buon lavoro da parte degli Associati messinesi.

L'AIA HA DELIBERATO GLI ORGANICI NAZIONALI PER IL 2016/2017:
SEMAFORO VERDE PER SANTORO, RINALDI, CHIARELLA E GUGLIANDOLO

Nella mattinata di venerdì 1° luglio, a Roma, presso la sede AIA di via Campania, si è svolta la riunione del Comitato Nazionale che ha approvato la definizione dei nuovi organici nazionali per la stagione sportiva 2016/2017, secondo le proposte formulate da ciascuna Commissione, dopo aver esposto la rispettiva relazione.
Terminati i lavori, l’attenzione si è concentrata sulla Sala del Consiglio Federale FIGC, dove il Presidente Nicchi, alla presenza del suo Vice Pisacreta, del Responsabile del Settore Tecnico Trentalange e dei Responsabili degli OTN, ha illustrato alla stampa le risultanze dell'annata sportiva appena conclusasi e ha presentato i nuovi ruoli.
Per la nostra Sezione hanno ottenuto il passaggio all’Organo Tecnico superiore tre arbitri e un osservatore:
a.e. Alberto SANTORO promosso alla CAN PRO
a.e. Marino RINALDI promosso alla CAN D
o.a. Giuseppe CHIARELLA promosso alla CAN D
a.e. Marco GUGLIANDOLO promosso alla CAI
Ad Alberto, Marino, Peppe e Marco i complimenti del Presidente, del Consiglio Direttivo e di tutti i colleghi per gli importanti traguardi raggiunti.

LA NOSTRA KERMESSE “ON THE BEACH”

Con la canicola estiva ormai entrata definitivamente a far parte delle nostre giornate, non poteva mancare l’appuntamento con “Arbitri on the Beach”, gala di fine stagione fortemente voluto dal Presidente, come ideale punto di incontro tra la vecchia stagione, da poco conclusa, e la nuova, ai nastri di partenza.

SEGUE


10° TROFEO CITTA' DI PAOLA:
PER RICORDARE ANDREA & GIANLUCA

Ultima fermata per la rappresentativa sezionale prima del rompete le righe estivo. Ad attendere i nostri ragazzi per la fatica conclusiva del mini tour calcistico è il Memorial “Agosto – Mandarini”, organizzato dagli amici di Paola per ricordare due giovani colleghi prematuramente scomparsi in seguito ad altrettanti tragici incidenti stradali.

SEGUE


A NICHELINO PER IL MEMORIAL “ANGELO CORTESE”:
UN VIAGGIO CON UNA BELLA "SORPRESA"

Per capire certe cose a volte bisogna partire dalla fine. Da quello sventolio di fazzoletti di solito riservato a un familiare in partenza, da quella “panolada” in genere preparata solo per le grandi occasioni.
Basta la semplicità di un gesto, la sincerità di un gruppo di ragazzi, fratelli, amici trovati e ritrovati, a spiegare quello che è stato il viaggio dell’AIA Messina nella splendida cornice piemontese.

SEGUE


ON AIR

IMAGES

ZOOM


La filosofia dell'«homo arbiter»
A lezione dal "prof." Pisacreta

Calanovella 2015:
lo stage degli arbitri OTS

La bella favola di
Francesco Comito

Andrea De Francesco:
all'esordio in Eccellenza

MEMORANDUM

IT'S BIRTHDAY TIME !

I NOSTRI PARTNER

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu