La sezione di Messina ospita il mini raduno CAN D


La sezione di Messina ospita il mini raduno CAN D

Martedì 5 Novembre la sezione di Messina ha avuto il piacere di ospitare il mini raduno CAN D, che ha visto coinvolti arbitri, assistenti e osservatori di Sicilia e Calabria. E’ stata una giornata altamente formativa per i partecipanti, dando così continuità ai lavori già svolti a Sportilia all’inizio della stagione.

Durante la mattinata, in presenza del responsabile Matteo Trefoloni e degli altri componenti Riccardo Tozzi, Valerio Caroleo e Francesco Saia, si sono svolte le prove atletiche sui campi sintetici dell’attrezzata struttura dell’Istituto Cristo Re.

Dopo una breve pausa pranzo, la giornata prosegue con le attività in aula. Trefoloni ha sottolineato con varie clip video diversi aspetti già analizzati durante il raduno estivo.

Ribadito fortemente il fondamentale concetto di teamwork: la collaborazione tra arbitro e assistenti è alla base di una positiva prestazione dell’intera terna. Inoltre, i presenti sono stati sottoposti a filmati riguardanti varie situazioni di punibilità di fuorigioco.

Analizzati, inoltre, controversi episodi sulle principali novità della circolare numero 1, tra cui riprese di gioco e falli di mano.

L’ex presidente del CRA Toscana ha ricordato come, oltre alla preparazione tecnica e atletica, sia sempre di grande importanza l’aspetto comportamentale di ogni arbitro, in quanto punto di riferimento per calciatori e dirigenti.

In conclusione di questo appuntamento, hanno preso la parola singolarmente i componenti della commissione CAN D, sottolineando la rilevanza di questi raduni effettuati durante il corso della stagione, con il preciso obiettivo di correggere in corsa e tempestivamente eventuali sbavature, migliorandosi domenica dopo domenica.

Dopo un breve saluto di chiusura del presidente della sezione di Messina Massimiliano Lo Giudice, e del settore tecnico, rappresentato da Vincenzo Meli, è Trefoloni a concludere i lavori, motivando i ragazzi ad applicare le nuove disposizioni tecniche fin dalla prossima gara e a creare un gruppo sempre più forte e compatto, per raggiungere insieme obiettivi sempre più prestigiosi.

 

Pierluigi Florena – Team Digital AIA Messina