Giuseppe Pecora esordisce in Promozione


Giuseppe Pecora esordisce in Promozione

Domenica 2 Febbraio, con la gara Palagonia – Real Aci ha fatto il suo esordio in Promozione il nostro talent Giuseppe Pecora .

All’indomani della gara, in una sezione gremita di colleghi, Giuseppe ci ha dato la possibilità di scambiare due chiacchiere con lui.

“L’esordio non è stato inaspettato. Ho avuto la visionatura ‘decisiva’ qualche settimana fa e sapevo che questa designazione sarebbe potuta arrivare da un momento all’altro.

“Una volta ricevuta la partita, mi sono messo subito al lavoro per prepararla nei minimi dettagli, cercando video,e informazioni quanto più possibile sulle squadre per non farmi trovare impreparato.”

“Il modo di arbitrare in terna, cambia completamente e devo dire che è stato anche per me la realizzazione di un sogno. All’inizio anzi ero un po’ spaesato, però con il passare dei minuti sono riuscito ad adeguarmi. ”

“Certamente entrare sul terreno di gioco con due assistenti può portarti beneficio, invece di 2 ci sono 6 occhi, si lavora da squadra e questo aiuta molto.”

“Posso affermare senza problemi che l’arbitraggio mi ha cambiato radicalmente sia sotto il punto di vista arbitrale che caratteriale, uno dei punti principali del raduno Talent & Mentor svoltosi a Coverciano, passaggio che ricordo con piacere di grande importanza  per chi ha la fortuna di  parteciparvi ed ascoltare uomini e arbitri di grande caratura come Alfredo Trentalange “.

“L’esordio in promozione era un obiettivo che mi ero prefissato già dal primo giorno di preparazione estiva a Luglio e che avevo condiviso coi colleghi del polo di allenamento che mi hanno sostenuto sempre.”

“Ritengo chiaramente che sia soltanto un nuovo step da cui cominciare un nuovo percorso per ambire sempre a traguardi più importanti”.

“Ci sono delle persone in particolare alle quali mi sento di dire grazie , su tutti il mio mentor Christian Valerio con il quale mi confronto giornalmente per cercare di minimizzare i miei errori durante le gare.

Il presidente Massimiliano Lo Giudice e Orazio Postorino che non mi hanno mai fatto mancare il loro apporto sin da quando sono diventato arbitro, e infine mio padre che ha sempre creduto in me motivandomi costantemente.”

Questa è stato solo il primo passo di un cammino arbitrale che ci auguriamo sia lungo e sempre più ricco di soddisfazioni . Ad maiora Peppe!

 

Nino Catanese – Team Digital A.I.A. Messina